Massaggio Neonatale Integrato

MASSAGGIO NEONATALE GENERALE

I percorsi di Massaggio Neonatale Integrato al momento vengono attivati a titolo privato dalle socie dell’Associazione nei seguenti luoghi:

Cavenago Brianza (MB)
Cassano Magnago (VA)
Milano
Nerviano (MI)
Pavia
Voghera (PV)

 

Il neonato instaura, sin dai suoi primi giorni di vita, una comunicazione molto intensa con la madre attraverso tutti i suoi canali sensoriali: sente l’odore e il sapore della sua pelle, riconosce la sua voce, il suo abbraccio e nelle settimane successive anche il suo viso
La relazione, durante tutti i primi mesi di vita, si accresce attraverso una comunicazione che è prevalentemente di tipo non verbale, in continuità con il periodo precedente, in cui mamma e bambino erano in stretto contatto corporeo.
Anche dopo la nascita il tatto continua ad essere uno dei principali canali di comunicazione e tutte le mamme ne percepiscono l’importanza: è per loro spontaneo toccare e prendere in braccio i propri figli, a volte per calmarli se sono agitati, oppure per coccolarli e accrescere il legame, o ancora per stimolarli e far loro percepire la gioiosità e la piacevolezza della vita.
Le modalità del tocco, con le quali il genitore contatta il proprio bambino, portano il piccolo ad attraversare differenti Esperienze relazionali, che si alternano tra loro, soddisfacendo così i diversi Bisogni fondamentali del bambino: calore e nutrimento, allentare il controllo e abbandonarsi, sperimentare sensazioni, gioia e vitalità….
Partendo da queste premesse teoriche la Psicologia Funzionale ha costruito dei percorsi operativi di Massaggio Neonatale Integrato, in cui la tecnica proposta non è fine se stessa, come in altri tipi di massaggio neonatale, ma diventa uno strumento per la relazione e il raggiungimento di un obiettivo esperienziale ben definito, connesso ai diversi Bisogni di base del neonato.
I percorsi proposti dall’Equipe Funzionale sono individuali o di gruppo e offrono ai genitori la possibilità di sperimentare modi diversi di Tocco e di Contatto, per accrescere la comprensione del bambino, attraverso tutti i suoi canali di espressione, migliorando così la qualità della relazione.